Acqua – infinitamente prezioso

Fin quando un’illustrazione con questo motivo sarà ancora scontata?

Una popolazioni sulla terra in crescita, il pauroso aumento dei cambiamenti climatici, l’eccessivo sfruttamento delle risorse naturali e sperpero delle risorse terrestri: La società di oggi sembra irrimediabilmente smarrita.

Una risorsa trascurata con esplosività sociale potenzialmente violenta è l’acqua dolce. Specialmente presso le nostre latitudini l’acqua non è utilizzata con parsimonia, ma in modo massiccio. Come se non ci fosse, una domani l’acqua dolce viene spesso consumato in modo spensierato. Anche su piccola scala si riesce ad evidenziare  questo spreco attraverso abitudini quotidiane, dove l’uso di acqua viene preso poco in considerazione. A dire che l’acqua corre spesso troppo a lungo sotto la doccia, a dire che molti lavano i denti con il rubinetto dell’acqua aperto o a dire come diversi attendono più minuti con il rubinetto aperto l’arrivo dell’acqua calda. L’acqua defluita attraverso lo scarico è definitivamente perso. Scorre attraverso i depuratori nelle acque dei fiumi e con loro in mare, dove si mescola con l’acqua salata, che non è più idonea per il consumo umano.

Certo, l’amministrazione pubblica come fornitrice di questa risorsa copre – nel frattempo – il consumo di acqua con una sovrattassa per la cosiddetta acqua nera (tassa per lo smaltimento di acqua consumata), ma il prezzo dell’acqua nei paesi industrializzati rimane tuttora troppo basso, in quanto la presunta finitezza di  questa materia prima non viene (o troppo poco) considerato.

Ma se il numero di abitanti della terra continua ad aumentare nella stessa proporzione, come si evolve attualmente, molti popoli più prima che poi soffriranno la sete: Poi moriranno le piante e gli animali e alla fine la gente. Ma prima, che questo avvenga, le persone coinvolte cercheranno di usufruire le ultime riserve d’acqua nei posti, dove ci sono ancora tali. Una migrazione di proporzioni bibliche si metterà in moto alla ricerca di acqua dolce, dove esiste ancora.