cellulite

La cellulite è generalmente percepita come antiestetica. Tuttavia, non c’è un quadro clinico dietro di esso.

80% – 90% di tutte le donne soffrono nel corso degli anni di un fenomeno, che in gergo si chiama buccia d’arancia: Alla base della costituzione femminile la cellulite è un cambiamento non infiammatoria del grasso sottocutaneo, per lo più nella zona della coscia e dei glutei. A seconda della struttura corporea questa fase della cellulite inizia per alcune in giovane età, e per le altre donne con più o meno costituzione sportiva –  se mai  –  in seguito. Leggi tutto “cellulite”

esporsi al sela senza preocupazione

 

Non di rado i dermatologi si preoccupano molto dei filtri solari sintetici per la protezione solare.

 

Già i poeti dei secoli passati parlano dell’intenzione della gente di esporsi al sole appena che incomincia la primavera. Rispetto a quel tempo l’uomo moderno vede oggi questa dedica al sole in modo meno romantico, non solo in virtù del buco dell’ozono: Chi si espone al  sole deve munirsi di una protezione solare, non solo nella forma di un cappello. Leggi tutto “esporsi al sela senza preocupazione”

Aumenta l’uso del risciacquo della bocca con l’olio

 

Diversi olii preziosi aiutano ad eliminare sostanze tossiche da bocca e faringe.

Sempre più famiglie della nostra società iniziano la loro giornata con un rituale dell’antica cultura ayurvedica: il risciacquo della bocca con l’olio. La dottrina ayurvedica vede anche la bocca umana come un organo escretore, attraverso il quale vengono eliminate le tossine. Per supportare questa funzione corporea i seguaci della filosofia dell’ Ayurveda usano dell’olio spesso di particolarmente alta qualità, di cui versano un cucchiaino al mattino nella cavità orali e qui risciacquano la bocca girando l’olio attraverso gli spazi fra i denti, lo tirano attorno, lo succhiano e lo fanno passare in tutti gli angoli della faringe. Leggi tutto “Aumenta l’uso del risciacquo della bocca con l’olio”

Cura del corpo attraverso una cucina dei veleni?

Ci saranno pochi settori di prodotti dove ci si trova tanta perfidia come per la cura del corpo.

Recentemente ho preso in mano la crema di una nota azienda con vendite dirette, che ama decorare i suoi prodotti con foto di famiglie belle e felici e di presentarsi come rappresentante di alta qualità della propria offerta attraverso l’uso di risorse naturali. Che il consumatore inesperto sotto “risorse naturali” capisca qualcosa di diverso in confronto al produttore diventa chiaro, quando si guarda l’elenco degli ingredienti di questi prodotti. Dopo la  lettura di questi tanti resteranno scioccati. Forse il produttore vuol indicare ai consumatori che in fondo tutti gli ingridienti provvengono dalla natura, come per esempio anche prodotti petroliferi, allergeni, tensioattivi o conservanti. Quando però quasi tutte queste sostanze in questo prodotto crema sono discutibili, per me la filosofia di tali aziende è da bocciare come per altro i rispettivi prodotti. Nella crema da me valutata, due terzi degli ingredienti sono da considerarsi come segue: Leggi tutto “Cura del corpo attraverso una cucina dei veleni?”

“Più sport nel nuovo anno!”

Correre a frequenza cardiaca bassa rende forte la circolazione e aiuta a bruciare grassi.

Molti di noi sono certamente giunti a questa intenzione per l’anno 2019. RINGANA vorrebbe supportare queste signore e questi signori nel loro progetto e ha messo insieme un pacchetto strettamente limitato: “RINGANA SPORT fitness start“. Con i tre prodotti RINGANA SPORT, gli interessati non solo risparmiano il 10% sui singoli prezzi, il RINGANA SPORT BlenderBottle® viene aggiunto alla confezione gratuitamente. Ciò significa che tutti i destinatari di questi pacchetti saranno pronti per le prime sessioni di allenamento nel nuovo anno. Leggi tutto ““Più sport nel nuovo anno!””

Come vengono rimborsate le materie prime e il lavoro in tutto il mondo?

Una pianta di caffè: In questo settore di produzione vige un’ingiustizia enorme.

 

La distribuzione non uniforme di benefici e salari sta diventando un problema sempre più grande per la società di oggi. Le conseguenze di questa ingiustizia sono particolarmente evidenti in Europa. Che meraviglia, se sempre più migranti africani cercano fortuna nel nostro continente. Le materie prime e il lavoro in Africa e in Asia non sono semplicemente abbastanza gratificati.

Leggi tutto “Come vengono rimborsate le materie prime e il lavoro in tutto il mondo?”

Il tè verde ha un effetto medicinale?

Il tè verde è considerato un prezioso rimedio, che aiuta anche contro le malattie di oggi.

Proprio così, a causa del suo ingrediente chiave, che costituisce fino a un terzo della materia prima, a seconda della varietà: epigallocatechina gallata, EGCG in breve. Questa molecola agisce nel corpo su diversi organi contemporaneamente. Nella medicina tradizionale asiatica il tè verde è sempre stato considerato un rimedio per stanchezza, affaticamento e varie malattie. Quindi questo farmaco potrebbe aiutare anche contro l’Alzheimer, il morbo di Parkinson, il cancro o pure contro la sclerosi multipla. Leggi tutto “Il tè verde ha un effetto medicinale?”

Le verdure fresche sono migliori delle verdure surgelate?

In contrario alle prerogative la verdura surgelata spesso è più ricca di sostanze nutritive di quelli freschi.

Infatti, frutta e verdura fresche sono in realtà relativamente ricche di vitamine. Ecco perché l’acquisto di questi beni sui mercati dei coltivatori diretti è particolarmente prezioso. In questo caso è più probabile che tali prodotti siano stati raccolti non molto tempo fa. Perché se per esempio i frutti, i cavolini, gli spinaci o le carote sono stati conservati per diversi giorni sullo scaffale del Leggi tutto “Le verdure fresche sono migliori delle verdure surgelate?”

Accesso ai parcheggi pubblici

Colonne di automobili con motore acceso sono particolarmente fastidiosi.

Le strade di accesso ai parcheggi pubblici sono in tutti i luoghi, soprattutto se turistici, accompagnati della peggior specie di inquinamento, soprattutto nei giorni di pioggia ed il sabato. Nelle locande, trattorie, osterie e in alcuni negozi gira un sacco di soldi, al palo rimane l’ambiente. Già di mattina davanti alle strutture di parcheggio si formano lunghe file di automobili, dato che soprattutto a causa del tempo le aree di parcheggio sono completamente occupati. E gli automobilisti al di fuori dei parcheggi durante il tempo di attesa non spengono il motore delle loro auto, perché a minuti si potrebbe forse avanzare di qualche centimetro, causando una nube insopportabile e maleodorante dei gas di scarico inutilmente diffusi. Questa circostanza rimane in piedi per ore, poiché i dormiglioni cercano di accedere alla città anche a mezzogiorno. Contro questo fenomeno un rimedio immediato è assai arduo, anche se – come nella maggior parte delle comunità civile – i motori dei veicoli devono essere spenti quando fermi. Sembra però che a molti automobilisti questa regola non interessi. Così i gestori di parcheggi dovrebbero mettere sulla corsia per l’ingresso alle loro strutture dei cartelli con la scritta “durante l’attesa per favore spegnere il motore”, con cui si fa appello almeno agli automobilisti ragionevoli.